Albaredo d’Adige un incontro formativo relativo al bullismo e cyber-bullismo.

Pubblicato il Pubblicato in News

Giovedì 3 Novembre 2016 si è svolto, con grande successo, presso il circolo Noi di Albaredo d’Adige un incontro formativo relativo al bullismo e cyber-bullismo.

 

p_20161103_214819

 

L’evento è stato organizzato dal Circolo Noi di Albaredo d’Adige in collaborazione con l’Associazione  Accademia della Formazione Sanitaria Verona Onlus

Il bullismo è una forma di comportamento violenta attuata da bambini e ragazzi nei confronti dei coetanei. Si manifesta con veri e propri atti di umiliazioni, intimidazioni, oppressione fisica psicologica da parte del ragazzo forte, il bullo, nei confronti del ragazzo debole, la vittima.

Ma quali sono le cause determinanti? Ne hanno parlato:

  • La Dr.ssa Martina Gambacorta, psicoterapeuta, la quale, oltre essersi soffermata sulle cause scatenanti, ha definito le caratteristiche tipiche del bullo, ma anche le drammatiche conseguenze psicologiche che potrebbe incorrere la vittima.
  • La Vicecomandante della Polizia Municipale di Zevio Dott.ssa Anna Serafin, la quale ha affrontato il problema del cyber bullismo o bullismo on line, ossia tutti quegli atti di bullismo perpetrati tramite il web, ed il ruolo fondamentale delle forze di Polizia.
  • L’Avv. Elisa Casson, la quale ha trattato le conseguenze penali in cui potrebbero incorrere i genitori dei bulli, soffermandosi anche sulla tutela giuridica per le vittime.
  • L’Avv. Barbara Sciascia ha esaminato la parte civilistica del bullismo, evidenziando la responsabilità che hanno gli educatori a riconoscere la sintomatologia di questo emergente problema.
  • Moderatrice dell’ evento Stefania Bendazzoli Istruttore dell’ Accademia Sanitaria

 

Presenti in sala circa 80 persone ed i nuovi sacerdoti del paese; la popolazione alberatana ha risposto in maniera massiccia accendendo un intenso dibattito con le relatrici.

 

img-20161104-wa0006

Il bullismo sembra sempre qualcosa di lontano che non ci riguarda”!  ha commentato a conclusione la Vicecomandante Serafin, sottolineando che il bullismo non è un episodico litigio tra ragazzi, ma un vero e proprio atto di prevaricazione che si protrae nel tempo.

E’ necessario denunciare ogni sopruso, fisico, psicologico e soprattutto legato al web.

Il gruppo di esperte porteranno avanti queste serate di formazione sul bullismo e cyber-bullismo non solo per i genitori, ma anche con i ragazzi delle scuola medie di Verona e provincia; inoltre saranno organizzati incontri legati alla violenza sulle donne e alla sicurezza stradale.

 

 

                                                                                                                                                                                         Dott.ssa Anna Serafin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *